19/1/2017
Circuito Super Slam Tc Castiglionese under 12/14: Lavinia Mancini superstar


Si è conclusa la 2^ prova del Super Slam Toscana, circuito giovanile toscano, disputato per la prima volta al Tennis Club Castiglionese. Il torneo è stato intitolato alla memoria di Piero Guazzini, Presidente del Circolo negli anni '80 e autore del suo rilancio all?epoca, scomparso nel Settembre del 2015. 100 tennisti di ottimo livello e provenienti da tutte le parti della Toscana e dell?Umbria si sono sfidati senza esclusione di colpi per conquistare l'ambito trofeo 'Memorial Piero Guazzini', un pezzo raro in vetro e marmo. Le finali hanno visto prevalere due atleti del TC Livorno Villa Lloyd, Porrino Giorgio nell'Under 14 maschile e De Federicis Ginevra nell'Under 12 femminile, e Moretti Leonardo di Nocera Umbra ma tesserato con il Tennis Training Foligno. Ottime comunque le prove di Alberti Filippo del CT Giotto che è stato vicino all'impresa (era in vantaggio 6/3 3/1) ma poi ha dovuto subire il ritorno imperioso di Porrino che ha inanellato una serie di giochi impressionante andando a vincere per 3/6 6/3 6/1. Più nette le vittorie di Moretti Leonardo per 6/2 6/0 su Emanuele Fedeli del CT Lucca e di De Federicis Ginevra per 7/5 6/2 Ginevra sull?atleta fiorentina Montecchi Gaia. Nella finale Under 14 femminile Mancini Lavinia dello Junior TC Arezzo ha avuto la meglio dopo 2 ore e mezza di gran gioco su Sara Signorini per 2/6 7/5 6/3 nella migliore delle quattro finali disputate. Ottima come sempre l?organizzazione e l'ospitalità da parte del Tennis Club Castiglionese a tutti gli atleti e loro familiari grazie anche al supporto del giudice arbitro Maurizio Bertocci, della socia collaboratrice Morena, dei soci che si sono resi disponibili per la buona riuscita del torneo.

U12 M: Moretti b. Fedeli 62 60
U12 F: De Federicis b. Montecchi 75 62
U14 M: Porrino b. Alberti 36 63 61
U14 F: Mancini L. b. Signorini
26 75 63

TABELLONI



13/1/2017
CVA Ct I Tigli Over: Sprugnoli, Malfetti e Pippi vecchietti terribili


Prima tappa dell'edizione 2017 del CVA Over. Subito a segno l'accoppiata sinalunghese Stefano Malfetti, Alessandro Sprugnoli. Chiude il quadro dei vincitori il bravo Damiano Pippi (Tennis Club Seven) ex azzurro di volley.

O45: Pippi b. Paolucci 60 63
O50: Malfetti b. Matteini 63 62
O55: Sprugnoli b. Fusai 64 61

TABELLONI


19/1/2017
CVA Centro Tennis Il Casale under: poker dei padroni di casa

Seconda tappa del CVA Under in territorio perugino e dominio umbro con ben 7 vittorie su 8. Unico vincitore extra-regionale il pesarese Alessio Marcantognini (TC Lucrezia) che si conferma uno dei giovani più promettenti sconfiggendo in finale il già vincitore del CVA 2016 Edoardo Betti. Confermano il "fattore campo" Elena Sofia Minelli, Benedetta Raggiotti, Ayline Ngatcha (sorella maggiore di Yannick vincitore dell'ultimo Lemon Bowl) e Pietro Augusto Lavoratori, già vincitore del CVA. Corrado Chieffo vince il derby contro il consocio Lorenzo Rossi (seconda finale consecutiva) e insieme a Marianna Pipitone (nel replay della finale di pochi giorni fa) ottengono una bella doppietta per i colori dello Junior Tennis Perugia. Chiude il quadro dei vincitori Luca Pericolini (Tennis Training) nella categoria maggiore. Terza tappa tra pochi giorni a Sinalunga.

U10 F: Minelli b. Gentili 63 63
U10 M: Marcantognini b. Betti 62 63
U12 F: Raggiotti b. Quondam
62 64
U12 M: Chieffo b.Rossi L. 46 63 60

U14 F: Ngantcha Lliso b. Rossi M.
76 62
U14 M: Lavoratori b. Paduano 63 63
U16 F: Pipitone b. Casprini 64 61
U16 M: Pericolini b. Verzini 63 26 62

TABELLONI


25/1/2017
Il Ct Giotto ospita la nazionale femminile di tennis in carrozzina


Il Ct Giotto ospita il raduno della nazionale italiana femminile di tennis in carrozzina. Da giovedì 26 a sabato 28 gennaio, tecnici e atleti azzurri faranno tappa sui campi aretini di via Viani per prepararsi alle qualificazioni per i campionati del mondo in programma il prossimo maggio in Sardegna. Tra i protagonisti di questo importante appuntamento ci sarà anche la valdarnese Giulia Capocci che, insieme a Marianna Lauro, è ormai una delle punte di diamante della nazionale allenata da Alberto Setti. Classe 1992 e tesserata con il Ct Giotto, la tennista ha iniziato a praticare tennis in carrozzina dal 2015 ed è stata protagonista di una rapida scalata che le ha già permesso di vincere due titoli italiani nel singolo e nel doppio, di piazzarsi al primo posto del ranking nazionale e di salire fino al trentatreesimo posto del ranking mondiale. Questo exploit ha meritato le attenzioni della nazionale, con Capocci che ha partecipato a numerosi raduni e ha giocato nel 2016 le qualificazioni ai mondiali perse solo nella finale contro la Russia. L'obiettivo del raduno di Arezzo, dunque, è di riscattare questa sconfitta e di gettare le basi per riuscire a conquistare il pass iridato. «I mondiali sono in Italia - commenta Capocci, - dunque faremo di tutto per riuscire a qualificarci. Con il tecnico Setti valuteremo il percorso di preparazione in vista di questi appuntamenti, stabilendo il programma di allenamenti e decidendo i tornei internazionali a cui parteciperò nelle prossime settimane».


5/1/2017
Campionati Provinciali 4^ cat. Ct Giotto/Ct Arezzo: Laura Carbonai e Roberto Rossi, primo passo verso Roma


Sui campi del Ct Arezzo Laura Carbonai (Tc Montevarchi) si impone su Rachele Bacciarini (Ct Giotto) e, in un colpo solo, si laurea campionessa provinciale, si qualifica per i campionati toscani di 3^ categoria e per la fase regionale di quarta categoria che darà il pass alle due finaliste per i campionati italiani di 4^ categoria in maggio al Foro Italico. La montevarchina sarà accompagnata in questa avventura dalla coppia del Tc Seven Badini Marzia/Lodovichi Isabella neo campionesse provinciali di doppio.
Presso il Ct Giotto trionfo casalingo per Roberto Rossi che supera di misura Fabio Santini (Ct Arezzo); insieme ai semifinalisti Luca Terziani (Junior Tc Arezzo) e Alberto Ceccarelli (Ct Giotto) tenteranno di superare anche la fase regionale e qualificarsi per Roma. Campioni provinciali di doppio la coppia di casa ben assortita Francesco Benci/Andrea Pastorelli che ha superato in un derby Roberto Rossi/Stefano Verdelli. Entrambe le coppie si qualificano per la fase regionale.

Singolare maschile: Rossi R. b. Santini 60 26 75
Singolare femminile: Carbonai b. Bacciarini 60 62
Doppio maschile: Benci/Pastorelli b. Rossi R./Verdelli 62 61
Doppio femminile: Badini/Lodovichi b. Bolgi/Camaiani 60 62


TABELLONI


4/1/2017
CVA Tc Castiglionese under: doppio Vegni a Castiglion Fiorentino


Prima prova del CVA Under 2017, nella tappa ben organizzata dal Circolo Castiglionese. Doppia vittoria per l'amiatino ma tesserato per il TC Prato Riccardo Vegni nell'under 14 e 16, in due finali quasi fotocopia nel punteggio, vittime in tutte e due i casi due atleti del CT Giotto.
Confermano le vittorie dello scorso anno nella classifica a punti il perugino Edoardo Betti (Junior Tennis Club Perugia) e la plurivincitrice 2016 Lavina Mancni (Junior Tennis Club Arezzo). Nell'under 10 femminile la brava Agnese Gentili (Junior Tennis Club Arezzo) vince il suo primo torneo, Da segnalare il "bel positivo" dell'altra umbra Marianna Pipitone (Junior Tennis Perugia) nella finale under 16. Chiudono il quadro dei vincitori tra gli Under 12 Filippo Pichi (Circolo Tennis Giotto) e Benedetta Raggiotti (Centro Tennis Perugia) questa ultima senza nemmeno perdere un gioco nei 2 incontri disputati.

 U 10 F: Gentili b. Villano 60 60
U 10 M: Betti b. De Vizia 60 62
U 12 F: Raggiotti b. Tavanti 60 60
U 12 M: Pichi b. Rossi L. 36 64 61
U 14 F: Mancini L. b. Ricci 61 61
U 14 M: Vegni b. Orlandi 26 63 64
U 16 F: Pipitone b. Casprini 62 75
U 16 M: Vegni b. Sgrevi
26 75 64

TABELLONI


16/1/2017
Australian Open: Luca Vanni si ritira

Dura appena 40 minuti e un set la corsa di Vanni nel main draw. Un infortunio all'inguine lo costringe al ritiro dopo il primo set perso per 61 contro il fortissimo Tomas Berdych. 


14/1/2017
Australian Open: un grande Vanni accede al main draw

La tappa dello slam australiano porta subito delle bellissime notizie per Luca.
Dopo l'ottimo finale di stagione 2016, Vanni centra l'accesso al tabellone principale in virtù di 3 belle prove, nel sempre difficile torneo di qualificazione.
Nell'incontro decisivo notturno,il foianese ha avuto la meglio sul ceco Jan Satral, posizionato attualmente al n. 165 del ranking.
Si è trattato di un match molto ostico, dove Luca non è riuscito a sfruttare 6 palle break nel settimo gioco della prima frazione, prima di subire il break sul 4/5 nell'unica palla break concessa..
La reazione era immediata con un break rivelatosi poi decisivo, piazzato nel primo gioco della seconda frazione dove il ceco era stato bravo a recuperare da 0/40.
Nel set decisivo il foianese, molto incisivo al servizio, "assediava" i turni di battuta del ceco, tenendo i propri con una certa tranquillità.
Due palle break annullate da Satral sul 2 pari, un'altra sul 3 pari, mentre sul 4 pari Lucone alla seconda opportunità metteva a segno il break decisivo, garantendosi l'accesso al tabellone principale nel game successivo vinto a 15.
Negli incontri precedenti Luca era stato bravo a sconfiggere sempre in tre set, in un derby tricolore Federico Gaio, in un match disturbato dal forte vento, e al secondo turno lo statunitense Alexander Sarkissian dove il foianese aveva piazzato nel set finale un decisivo parziale di 20 punti a 4.

 
Tabellone di qualificazione: Australian Open
1t: Vanni b. Gaio 57 62 63
2t: Vanni b. Sarkissian 36 63 62
3t: Vanni b. Satral 46 64 64 


Il sorteggio del tabellone principale ha posizionato Luca nell'incontro di primo turno contro il fortissimo ceco Tomas Berdych testa di serie n.10 del torneo 


13/1/2017
A1: E' Kovalik il colpo di mercato del Tc Sinalunga


Il Tc Sinalunga si è assicurato per il prossimo campionato di A1 le prestazioni del 24enne Jozef Kovalik, slovacco n.109 ATP, che qualche giorno fa ha battuto Marin Cilic, n.7 ATP, al secondo turno del torneo di Chennai.

Ma il Tc Sinalunga lavora anche in prospettiva futura con l'ingaggio di due giovanissimi, classe 2002, di grande qualità: Marcello Serafini dal Tc Riccione (quarti ai campionati italiani under 14 2016) e Matteo Gigante dallo Junior Palocco Roma (vincitore Lemon Bowl e ottavi agli italiani under 14 2016).



1/1/2017
E' in edicola TENNIS MATCH di Gennaio


La nuova stagione: Con gli articoli di Adriano Panatta, Stefano Semeraro, Dario Torromeo, Stefano Meloccaro, Francesco Posteraro, Gianluca Atlante, Fabrizio Fidecaro, Alessandro Terziani, Fabrizio Salvi  / L'altro Murray... Alla scoperta dell'altro numero uno di casa Murray / Servizi: Piccole donne sognano (Barbiani); I 40 anni della Davis (Azzolini); E i 40 anni della prima racchetta in grafite (Sodano); Kriek, due vittorie a Melbourne sotto due bandiere (Cianfarani) / Discussioni: Quei campanili da abbattere (Pistolesi).

In allegato l'articolo di Alessandro Terziani "Quinto, non cambiare" dove ripercorre le sole 14 finali Slam su 196 che avrebbero avuto un vincitore diverso se giocate due set su tre.



16/12/2016
Tesseramenti 2017

Da oggi è possibile rinnovare la tessera FIT 2017 necessaria per poter partecipare ai primi tornei stagionali in programma a gennaio.

Si ricorda che al momento del rinnovo va indicata la data di scadenza del certificato di idoneità agonistica.



16/12/2016
Pubblicate le classifiche FIT 2017


27/10/2016
Calendario CVA 2017

Sabato 3 dicembre si è tenuta la consueta riunione con i circoli del CVA per condividere la programmazione del prossimo anno.
In allegato il Calendario e il Regolamento CVA 2017.



4/12/2016
Serie A1: Miracolo a Pavia! Sinalunga ancora salvo


Il TC Sinalunga compie un vero proprio capolavoro sportivo, andando ad impattare sui campi in erba sintetica pavesi guadagnandosi così ancora per l'edizione 2017 la permanenza nella massima serie nazionale, dopo la vittoriosa sfida dell'andata.
La tribolata stagione senese aveva visto concludere la fase a gironi a secco di punti con l'aggiunta degli infortuni a Giovanni Galuppo e Nahuel Fracassi, pedine fondamentali nello scacchiere chianino.
La vittoria dell'andata aveva riacceso qualche timida speranza, ma la trasferta lombarda si presentava molto insidiosa, sia per la superficie (erba sintetica, che comunque avrebbe esaltato ancora di più le giocate di Bracciali, ma non avrebbe messo a proprio agio gli altri) sia perchè Pavia poteva ruotare come n.1 o il fortissimo Jan Henrych o il davisman croato Skugor.
Nella giornata odierna, al termine dei singolari, la situazione sembrava abbastanza compromessa. A eccezione di Daniele Bracciali che impartiva una lezione di gioco sulle superficie veloci (la classe non è acqua!), per il resto erano sconfitte; Nahuel Fracassi cedeva al termine di un match infuocato,  Giovanni Galuppo dopo un primo set giocato alla grande cedeva al riacutizzarsi dell'infortunio e al bravo De Rossi, mentre il ceco Jan Henyrch confermava ancora di più il suo valore contro il malcapitato Pietro Licciardi.
I doppi "allineati" davano i due punti finali. Bracciali/Oleznjack lasciavano solamente 3 giochi alla coppia Henrich/Colarini. Il "doppio povero" vedeva alla fine la decisiva vittoria di Sinalunga in un match da ricordare a lungo, ancora una volta come due anni fa in occasione della promozione in Serie A1 Fracassi e Galuppo siglavano il punto decisivo in un doppio oltre i limiti del cardiopalma!
Ancora una volta Sinalunga si conferma tra le prime 16 squadre d'Italia.
Bravi davvero.

AMP Pavia - TC Sinalunga 3-3 (andata 2-4)
Heinrich b. Licciardi 64 60
De Rossi b. Galuppo 57 60 62
Bracciali (S) b. Comasco 61 61
Vico b. Fracassi 26 64 64
Bracciali/Olejzniack (S) b. Colarini/Heinrich 63 60

Fracassi/Galuppo (S) b. Comasco/De Rossi 75 57 108


29/11/2016
“Viva il tennis”: un set point per l’inserimento dei giovani disabili al Tennis Club Castiglionese


Io sono bravo. Bravissimo“. Pierantonio,  ospite della casa di Pinocchio, struttura per disabili di Castiglion Fiorentino, non ha dubbi: il tennis fa per lui. Come per Angela e gli altri ragazzi protagonisti del progetto “Viva il tennis” che ha trasformato racchetta e pallina in strumenti d’inclusione sociale. Presentato sabato 26 novembre, ha riunito al Tennis Club Castiglionese gli operatori della Cooperativa sociale Koine, lo staff tecnico del Tennis Club Castiglionese, i formatori del Comitato Paraolimpico. E poi le istituzioni locali e quindi le imprese, sia pubbliche che private.

Il tennis è un tassello del mosaico che rappresenta VIVA, cioè il progetto Vita Indipendente Valdichiana, messo a punto dai Comuni della Valdichiana aretina, dall’Usl Toscana Sud Est e da Koinè.

La prima fase del progetto ha visto una fase formativa in cui lo staff tecnico si è impegnato ad apprendere le tecniche di relazione e le metodologie da utilizzare nel campo della disabilità. Poi i ragazzi del progetto hanno iniziato un corso preliminare per imparare i fondamentali del tennis e gli istruttori si sono messi a disposizione per affinare la tecnica dei giovani disabili. Adesso è il momento di allenamenti costanti, 2 volte alla settimana, fino al completamento del progetto che avverrà nella prossima primavera. Obiettivo dichiarato è quello di costruire un modello di scuola tennis “speciale”, completo di raccolta testuale e video, da presentare in un futuro convegno e da esportare in altre realtà sportive.

Il progetto VIVA IL TENNIS ha raccolto l’adesione di Regione Toscana, Comune di Castiglion Fiorentino, Coni, Federazione Italiana Tennis e Comitato Italiano Paralimpico. Il progetto è stato sostenuto da Pastificio Fabianelli, Estra, Conad, Joma e Castellani Sport.

E’ un onore ed un privilegio, per il Tennis Club Castiglionese – ha affermato stamani il Presidente Giuseppe Pianaccioli –  essere il motore di un progetto così importante. Siamo fieri del nostro staff  tecnico che si è immerso fin da subito, con passione e dedizione, in un percorso tanto bello quanto impegnativo. Un grazie ad Edoardo Cerofolini, tutor e formatore del progetto, e a Stefania Battaglini di Koiné perché senza di lei anche noi non avremmo potuto osare così tanto. Ma il grazie più grande va ai protagonisti del progetto “Viva il tennis” ovvero i ragazzi del Progetto Viva e della Casa di Pinocchio, perché è grazie al loro entusiasmo contagioso che siamo arrivati così in alto. Spero solo che questo sforzo non rimanga isolato e, mi auguro, che anche altri circoli a noi vicino possano ripetere un’esperienza unica ed entusiasmante. Un grazie anche all’ Amministrazione Comunale di Castiglion Fiorentino per il supporto iniziale ed agli sponsor che ci stanno sostenendo dimostrando grande sensibilità“.

Il tennis e quindi lo sport sono elementi fondamentali per l’inclusione sociale dei giovani – ha aggiunto Stefania Battaglini, referente Koinè. I ragazzi della casa di Pinocchio si sono già misurati con la scrittura e la fotografia. Queste iniziative sono perfettamente coerenti con la logica che ci ha guidato nella progettazione della Casa di Pinocchio, il cui modello di gestione è ispirato alla riproduzione del clima familiare, alla apertura al territorio, alla integrazione con la rete dei servizi pubblici, al coinvolgimento attivo degli enti locali, della Usl, delle famiglie e delle associazioni. In questo caso del Tennis Club Castiglionese che ringraziamo, insieme alle istituzioni e agli sponsor, per la grande attenzione dimostrata”.

Protagonisti di questo progetto, insieme ai ragazzi della casa di Pinocchio e del Progetto Viva, gli istruttori del Circolo Tennis che hanno raccontato stamani non solo l’esperienza ma anche l’emozione di insegnare in un modo del tutto nuovo: Chiara Ballotti, Valerio Ballerini e Maia Bacci. E con loro Edoardo Cerofolini del Comitato Paralimpico supervisore del progetto.

Un’idea ampiamente condivisa dalle istituzioni. Il Sindaco di Castiglion Fiorentino, Mario Agnelli, ha sottolineato la sua passione per il tennis ed ha rivolto il suo apprezzamento ai dirigenti e agli istruttori del Circolo: “in passato sono stati capaci di insegnare a me e questa è la garanzia che il progetto VIVA può funzionare. Il Circolo tennis Castiglionese è fortemente cresciuto in questi anni ma adesso è veramente andato oltre ogni aspettativa. Qui stiamo dimostrando a tutti che lo sport è veramente alla portata di tutti“.

Quando mi fu presentato il progetto non fu difficile individuare nel tennis club castiglionese un potenziale partner ideale affinché tutti i migliori intenti del progetto stilato da Koinè si potessero realizzare. Si è trattato infatti, dell’incontro di due eccellenze che ognuna nel proprio settore non hanno mai smesso di progredire, aggiornarsi e di dare nuova linfa ad iniziative dedicate alle fasce di età più giovani. Era quindi facilmente prevedibile che dalla loro unione, finalizzata all’inserito dei soggetti con disabilità, sia nato un fortunato sodalizio motivo di orgoglio per tutta la comunità castiglionese. Sono certa che continueremo a celebrare gli sviluppi di questo cammino ancora per molto tempo” sostiene Silvia Del Giudice, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Castiglion Fiorentino e prima sostenitrice del progetto VIVA.

L’intento è quello di abbattere le barriere architettoniche e mentali al fine di includere le persone che presentano un disagio mentale e fisico nella società diminuendo così il pregiudizio nei loro confronti e le difficoltà che essi incontrano nei vari percorsi sociali. Un grazie alle associazioni sportive locali che si adoperano affinché questi disagi vengano se non annullati almeno diminuiti” dichiara Sauro Bartolini, consigliere delegato allo sport per il Comune di Castiglion Fiorentino ed appassionato di tennis.

La vice Presidente del Consiglio regionale, Lucia De Robertis, ha dichiarato che “una rete, una volta tanto, non è una barriera ma un segno d’inclusione sociale. La rete di questo campo da tennis non serve a divedere ma ad unire: enti pubblici, aziende, cooperative, famiglie, federazioni sportive. Il nostro obiettivo è contribuire allo sviluppo e al sostegno sia dell’autonomia personale che dell’assistenza domiciliare evitando l’istituzionalizzazione“. De Robertis ha quindi consegnato le targhe della Regione Toscana ai promotori del progetto. che ha ottenuto la collaborazione delle imprese, sia pubbliche che private.

Insieme nel  nome del tennis, dello sport e dell’inclusione sociale. Oggi – ha ricordato il Presidente di Estra, Francesco Macrìsu questo campo non ci sono 2 o 4 giocatori ma un’intera comunità che sostiene un’innovativa esperienza d’inclusione sociale. Il Tennis Club Castiglionese e la cooperativa sociale Koinè si sono resi disponibili ad una vera e  propria sperimentazione.  Estra sostiene questa esperienza perchè ha nel suo Dna imprenditoriale anche la visione dello sport quale strumento di aggregazione e d’inserimento sociale. Estra Sport Club ne è una prova: l’aggregazione di 36 tra società e associazioni sportive del territorio con oltre 6mila atleti”.

Dal pubblico al privato con Luca Fabianelli, quarta generazione dei titolari del pastificio di Castiglion Fiorentino: “da sempre la nostra azienda è impegnata in iniziative con finalità benefiche e sociali. Abbiamo quindi deciso di sostenere con entusiasmo il progetto, coerente con i nostri obiettivi di promozione dello sport e valorizzazione del territorio. E condividiamo l’obiettivo, attraverso il tennis,  di diminuire i pregiudizi nei confronti dei disabili e aiutarli a migliorare le proprie capacità e l’autonomia”.

Schierato con “Viva il tennis” anche il mondo dello sport. Stamani a Castiglion Fiorentino sono intervenuti Giorgio Cerbai, Delegato provinciale del Coni; Guido Turi Consigliere Nazionale della FIT e Luigi Brunetti, Presidente del Comitato Regionale Toscana della Federazione Italiana Tennis, che ha dichiarato: “fatti e non parole: credo che nessun detto sia adatti meglio a questa iniziativa che il tennis castiglionese ha deciso di intraprendere. Credo infatti che in passato siano stati molti i discorsi retorici e che altri ne vengano fatti e altri ancora ci saranno in futuro ma quel che conta è partecipare attivamente con qualsiasi mezzo all’inserimento della persona disabile. Quindi niente di meglio dell’attività sportiva si presta a questo compito che arricchisce che se ne fa carico ed è motivo di gioia per chi la pratica“.



29/11/2016
E' in edicola TENNIS MATCH di Dicembre


Numero dedicato principalmente alle vittorie di Murray alle ATP Finals di Londra e di Cibulkova al Masters femminile di Singapore. Alessandro Terziani, inviato a Londra, tratteggia il ritratto di Kei Nishikori ovvero L'arte di essere sempre a un passo dai più forti.

Le rubriche: Ho sognato Federer... (Semeraro), Vagabondo per mestiere (D'Adamo) / Era Murray... (Azzolini-Fidecaro); intervista a Andy Murray (Cicchitti); Ritratti: Nishikori (Terziani), Thiem (Cicchitti) / Buona Dominika! Maestra Cibulkova (Barbiani); Intervista: Cibulkova (Barbiani); Intervista: Kuznetsova (Barbiani) / Servizi: Come investono i campioni del tennis (Capobianco); La prima volta di Napolitano (Facchinetti) / Tennis Market: Fognini dice Hydrogen (D'Alessandro) / Tennis UISP: Il torneo metropolitano a Roma / New Country Frascati: Il bilancio di un anno speciale / Appendice: La Coppa di Del Potro Doppio Vanni a Brescia e Andria (Bartolozzi).


27/11/2016
Atp Tour Challenger Andria: Grande uno-due di Vanni

Lucone Vanni chiude come meglio non si potrebbe il 2016 andando a segno nel Challenger di Andria, dopo la splendida vittoria ottenuta a Brescia la scorsa settimana.
Nell'ultimo atto Luca ha superato la sorpresa del torneo il giovane romano Berrettini che era giunto all'ultimo atto della manifestazione dopo aver superato l'ex top five Tommy Robredo.
Il foianese ha chiuso con due break consecutivi gestendo al meglio la partita dopo aver ceduto la prima frazione. Nel penultimo atto Vanni aveva sconfitto la testa di serie n.1 l'ucraino Sergy Stakhovsky, mentre sin dai primi turni Luca era riuscito ad uscire vittorioso contro avversari dalla "buona mano" come Galovic, Marti, Setkic.
Da segnalare che il vincitore del torneo nelle ultime due settimane ha disputato ben 11 tiebreak vincendone 10.
Luca chiude quindi la stagione al n. 157 della classifica Atp, con all'attivo 383 punti (ricordiamo che la classifica conteggia 18 tornei), di cui 280 ottenuti nei 3 challenger vittoriosi, segno quindi di una stagione travagliata, ma esplosiva nel finale.
Guarda l'intervista rilasciata da Luca al termine del Torneo di Brescia, dove ripercorre con estrema lucidità, umiltà e serietà la stagione appena trascorsa. Un inizio anno condito da qualche sconfitta sfortunata che potevano da subito "far girare la stagione". Una primavera molto difficile condita da problemi fisici, una buona estate, qualche suo errore! (lo dice nell'intervista) e un esaltante finale.
Luca appare carico per un grande 2017, visto che fino a Luglio prossimo, avrà pochi punti da difendere in classifica, e il miglioramento del suo best ranking (100) potrebbe essere un obiettivo raggiungibile. 
Auguri davvero.

Atp Tour Challenger Andria
1t: Vanni b. Galovic 76(4) 76(6)
2t: Vanni b. Marti 64 76(4)
Qf: Vanni b.Sektic 76(4) 76(6)
Sf: Vanni b. Stakhovsky 64 26 62
FF: Vanni b.Berrettini 57 60 63 


27/11/2016
Play out A1: Tc Sinalunga supera Pavia nella gara di andata

Una vittoria che nessuno si aspettava e che tiene in corsa il Tc Sinalunga per una salvezza ancora molto difficile da raggiungere. La corazzata pavese, oltre a Collarini ed Henrich,  nel ritorno tra sette giorni  potrà contare anche sul Davisman croato Franko Skugor (145 ATP), oggi impegnato nella finalissima di coppa Davis tra Croazia ed Argentina.

La splendida vittoria odierna si è materializzata sopratutto grazie all'impresa di Pietro Licciardi che ha superato l'italo argentino Collarini (Top 200 ATP) al termine di un match perfetto. Negli altri singolari, vittoria schiacciante per Nahuel Fracassi (al rientro dall'infortunio alla spalla) e gran vittoria per Daniele Bracciali che ha infiammato il numeroso pubblico con colpi spettacolari a ripetizione in un match comunque molto duro che lo vedeva opposto al giovane talentuoso De Rossi. Bracciali/Licciardi in un doppio senza storia hanno regalato il quarto punto dell'incontro. Da segnalare purtroppo il ritiro di Nahuel Fracassi durante il doppio per il riacutizzarsi dell'infortunio alla spalla.

Appuntamento a domenica prossima sui campi veloci di Pavia con il sogno di poter conquistare un'altra storica ed incredibile  salvezza.

TC Sinalunga - AMP Pavia 4-2

Licciardi vs Collarini         76 (75) 64

Galuppo vs Henrich         p.r.

Bracciali vs De Rossi        76 (73)  64

Fracassi vs Comasco        61 60

Bracciali/Licciardi  vs De Rossi/Chiesa      60 62

Galuppo/Fracassi  vs Collarini/Henrich     03 rit



27/11/2016
Nuovi Ufficiali di Gara Federali

Dopo la sessione di esame di ieri, sono stati nominati nuovi Ufficiali di Gara Federali (ex GAC2/GAT2) in tutte le province toscane.
Tra gli altri, hanno ricevuto la nomina gli aretini Fabio Giuliattini e Adriano Spataffi.


22/11/2016
Il Ct Giotto premiato come miglior circolo giovanile toscano


Il Ct Giotto di Arezzo è il miglior circolo della Toscana a livello giovanile. L'importante riconoscimento è arrivato direttamente dal comitato regionale in occasione della festa di fine stagione che, a Firenze, ha riunito gli atleti, i tecnici e i dirigenti che nel 2016 hanno contribuito ai successi del tennis toscano. In questa occasione, il Giotto ha fatto incetta di premi e ha meritato ben quattro riconoscimenti. Il più importante è la vittoria del "Trofeo Toscana Giovanile" quale miglior circolo per i risultati ottenuti nelle categorie under, poi sono arrivati il terzo posto nella classifica del "Trofeo Toscana Assoluto" che considera anche le attività delle prime squadre, il premio a Luca Benvenuti come miglior dirigente e il riconoscimento all'Under14 femminile per la vittoria del titolo italiano.



Pagina: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10 >>